008 AG CAMINETTO LUIGI XV "TROIS COQUILLES" IN ELEGANTISSIMO MARMO ARABESCATO CARRARA PROVVISTO DI CONTROCUORE IN GHISA D'ARTE

€ 12.500,00

Larghezza max 134 Altezza max 106,5 Larghezza bocca 58,5 Altezza bocca 64,5 Profondità pianale 37,5
(le misure bocca si riferiscono, ovviamente, alla bocca del controcuore)

PREZZO IMPONIBILE LOTTO DI CAMINO E CONTROCUORE € 12,500 COMPRESA CONSEGNA.
QUESTA VENDITA NON E' DIVISIBILE.


AVEVO QUI PUBBLICATO
UN ALTRO COMMENTO, MA STAMATTINA LA TELEFONATA DI UNA CLIENTE INTERESSATISSIMA A QUESTO CAMINETTO, MA STIZZITISSIMA PERCHE' QUESTO SPECIFICO ESEMPLARE E' MOLTO PIU' COSTOSO DEI SUOI CONFRATELLI DI SIMIL MODELLO MI HA FATTO DECIDERE A RIFARE IL COMMENTO STESSO, RITENENDO DOVEROSO GIUSTIFICARE IL MAGGIOR PREZZO DI QUESTO CAMINETTO TROIS COQUILLES RISPETTO AI SUOI CONFRATELLI, DECISAMENTE MENO “PRETENZIOSI”....

QUESTA ERA LA DOMANDA DELLA MIA INTERLOCUTRICE:

"COME MAI QUESTO LUIGI XV CON LE SUE TRE CONCHIGLIE COSTA TUTTI QUESTI SOLDI MENTRE NE HO VISTO DIVERSI ALTRI ESEMPLARI, SEMPRE NEL SUO SITO, CHE COSTANO CIRCA LA META'?!"

AVREI VOLUTO RISPONDERLE CHE ANCHE LE DONNE, PUR DIFFUSISSIME SUL GLOBO TERRACQUEO, NON SONO TUTTE EGUALI TRA LORO, AVREI VOLUTO SPIEGARLE CHE UNA QUALCHE DIFFERENZA TRA LA PUR SIMPATICA MAZZAMAURO ANNA E LA IRRAGGIUNGIBILE ARCURI MANUELA C'E', INDUBITABILMENTE, MA... POI, NON SO SE PER EDUCAZIONE O VIGLIACCHERIA, LA MIA RISPOSTA E' STATA QUESTA:

"CERTO, SIGNORA, SE IL CAMINETTO IN QUESTIONE E' RAFFINATO NEI SUOI PARTICOLARI COSTRUTTIVI, "MORBIDO" DI MOVIMENTI COSI' SINUOSI CHE VIEN VOGLIA DI TOCCARLO, ELEGANTE NEL SUO VESTITO D'UN MARMO BIANCO CARRARA ARABESCATO, RICCO D'UNA DOTAZIONE COME QUELLA DEL SUO CONTROCUORE ORIGINALE (CHE DA SOLO COSTA ALMENO 3000 €), BEH, DIREI CHE AD UN SIMILE CAMINETTO SPETTA DI DIRITTO UNA POSIZIONE PRIVILEGIATA, ANCHE PECUNIARIAMENTE..

QUESTO E' UN ESEMPLARE ECCEZIONALE E - SENZA NULLA TOGLIERE AI SUOI FRATELLINI TROIS COQUILLES DI NORMALE FATTURA E DI MINOR COSTO I QUALI SONO ANCH'ESSI PIU' CHE DIGNITOSI - SI PUO' BEN AFFERMARE CHE 'LUI' E' UNA SPANNA SOPRA GLI ALTRI.

LO VENGA A VEDERE, SIGNORA, E CAPIRA' SUBITO QUELLO CHE TRAMITE QUALCHE IMMAGINE NON E' POSSIBILE COMPRENDERE.

CERTE SOLLECITAZIONI SON DI PELLE E DI CUORE E LA MACCHINA FOTOGRAFICA, PROBABILMENTE, NON LE PUO' COMUNICARE".

PROVENIENZA PARIGINA, SCULTURA ITALIANISSIMA E PIETRASANTINA, EPOCA NAPOLEONE III, PERFETTA (ALLA LETTERA) CONSERVAZIONE E PERFETTA PATINA.

CONSIDERAZIONI D'UN SOGNATORE
C'è un posto, a Firenze, dove anche di giorno e magari nonostante lo stridio del traffico automobilistico a far da sfondo, puoi assaporare la Bellezza in quantità smodata..
E' Piazzale Michelangelo, vista mozzafiato su tutta Firenze ed a lato la statua del David..
Battisteri, torri e cupoloni fluttuanti su di un mare di antichi tetti, ogni pietra con una storia addosso.
E l'Arno, con i suoi ponti ed il suo scorrere nella storia, a dar linfa ai tuoi pensieri.
Ma quel posto, pur così bello alla luce del sole, al calar del sole diventa addirittura... magico.
Ecco, quando l'abbaglio del sole non c'è più, fermati a sorseggiare un buon bianchino al bar del piazzale, guarda giù ed i tetti, al riflesso della luna parranno scoperchiarsi e regalarti la loro storia, l'Arno ti parlerà con i suoi riflessi e la torre della signoria ti porterà, insieme ai nomi delle famiglie fiorentine, ai tempi del Rinascimento.
Tutto ti parrà... Perfetto, quasi una Beatitudine di sensi, un momento di quelli che poche volte ti capiterà di vivere.

Ecco, so di apparirvi esagerato (perché io, per certe cose, sono esagerato, e non me ne dispiaccio, anzi..), ma quando ho visto montato il caminetto che sto qui presentandovi e che avevo comprato tutto smontato in varie parti, ho vissuto veramente un momento di Beatitudine, momento che senza volerlo, ho automaticamente paragonato a quanto descritto sopra riguardo Piazzale Michelangelo "by nigth".

Sì, perché la Perfezione la si raggiunge solo quando diversi e complementari elementi riescono a riunirsi, anzi, ad "accorparsi" in una unica figura, esattamente come, a Piazzale Michelangelo, i balenii, la luna, la storia etc... etc..

In questo caminetto si son ritrovati insieme un marmo raffinatissimo (forse, nell'ambito degli Statuari, il più raffinato), un disegno architettonico tanto "semplice" quanto elegante come solo il Barocco ottocentesco con la sua Leggerezza sa essere, un carico scultoreo che profuma di Pietrasanta (luogo dei miracoli, in quanto a scultura), la fascinazione di un accessorio (il suo controcuore in ghisa) che, in quanto "accessorio", solitamente non arriva a simili livelli artistici e, per ultimo ma non ultimo, una conservazione anch'essa definibile come miracolosa, frutto di una cura mai interrotta da parte dei suoi proprietari (7/8 generazioni almeno).

Add to cart