606 LILLIPUZIANO CHEMINÉE BÉBÉ TRA ART NOUVEAU E ART DECO SCOLPITO IN MARMO STATUARIO CARRARA

€ 4.400,00

Larghezza max 93,5 - Altezza max 115,5 - Larghezza bocca 56 - Altezza bocca 89 - Profondità pianale 37 cm

PREZZO IMPONIBILE € 4400 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")

Portate pazienza se divago un pocoma accingendomi a commentare questo piccolissimo (meno d'un metro) e graziosissimo ed originalissimo caminetto d'epoca Liberty, a suo tempo commissionato e scolpito appositamente per la camera di un bambino (di un bambino ricchissimo, eh, pochi pargoli potevano permettersi un caminetto dedicato a loro) non ho potuto fare a meno di pensare ai bambini che qualche giorno fa sono stati oggetto di una incredibile ingiustizia e relativo maltrattamento.

Avete sentito alla televisione 
di quella giovane coppia che ha intentato causa, addirittura vincendola, ad un asilo per via dei rumori che i bambini producevano giocando nel cortile?

Ebbene,  quei due signori, unitamente al giudice che ha loro dato ragione, non potrebbero mai comprendere la bellezza di questo rarissimo caminetto, essendo privi di sensibilità e d'umano amore.
Hanno fatto in modo di impedire a quei bambini di giocare (badate bene, giocavano solo dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 17e30, mica alle due di notte !!!! ), più o meno come impedire alla fiamma del nostro caminetto di crepitare alle nostre orecchie o di innalzarsi, romanticamente, ai nostri occhi.

Spero che il direttore dell'asilo faccia ricorso e lo vinca, alla faccia di quei due insensibili personaggi.

Andiamo però al commento del nostro cheminèe Bebé, il quale, pur così piccolino,  ha natali illustri.
Nasce infatti da una struttura architettonica (la sua cornice stondata) la quale risale addirittura alla metà del Seicento.
Questa cornice nasce non come camino ma come cornice per quadri, dalla penna (o meglio, dal pennello) del pittore napoletano Salvator Rosa, il quale, stanco delle cornici di quel tempo, a suo gusto troppo barocche, disegnò, appunto, questa cornice, forse (ma non son Sgarbi, potrei sbagliarmi) la prima cornice minimalista della  storia.
In Italia fu preso per pazzo, l'idea era troppo rivoluzionaria, ed ai Borboni le rivoluzioni non son mai piaciute, così quindi il nostro Salvator (che morì intorno al 1670) MAI vide un caminetto realizzato con questa fantastica cornice.
Furono gli Ateliers des Arts parigini, in quella seconda metà del Seicento alla ricerca di qualche novità artistica per far passare alla storia il loro re e mecenate (Luigi XIV, il Re Sole), che compresero quanto importante fosse quella novità e la scopiazzarono a man bassa, tanto che QUASI TUTTI  i camini di Versailles hanno il contorno del focolare delimitato, appunto, da questa napoletanissima, cornice Salvator Rosa..

BELLA STORIA, EH?
NO?!
VI SARETE MICA ANNOIATI, EH!?
QUALCUNO DICE SI..

Ci sarebbe un altro passaggio, per giungere alla scultura di questa cornice, la quale divenne, nell'ottocento e per merito di uno dei pochi scultore francesi, un vero e proprio stilismo, con tanto di nome e tanto di successo.  Ma questo ve lo risparmio, lavativi che non siete altro, magari lo dirò all'acquirente stesso del nostro simpaticissimo e paffuto caminetto.

SCOLPITO E RITROVATO IN COSTA AZZURRA, PERIODO PRIMI NOVECENTO, PERFETTA CONSERVAZIONE, NOBILE E CANDIDO MARMO STATUARIO CARRARA.

Add to cart