205 AG CAMINETTO "TROIS FLEURS ARRONDI" CON PERLAGE

€ 11.500,00

Larghezza max 135 Altezza max 106 Larghezza bocca 91 Altezza bocca 82,5 Profondità pianale 40

PREZZO IMPONIBILE € 11500 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")

POSSIBILITA' DI ADEGUATO CONTROCUORE COEVO.

SCORRENDO LE IMMAGINI SINO ALL'ULTIMA POTRETE VEDERE QUESTO ESEMPLARE DI SCULTURA PIETRASANTINA QUAND'ANCORA ERA SITUATO NELLA SUA CASA PARIGINA.
LA FOTO E' QUELLA CHE E' PERCHE' L'HO SCATTATA IO ED IO, TRA I MILLE TASTI DELLA MIA MACCHINETTA, NE SO SCHIACCIARE UNO SOLO, QUELLO VERDE, "L'AUTOMATICO".
MA PER ME QUESTA IMMAGINE E' LA PIU' IMPORTANTE DI TUTTE, E SPERO CHE SIA COSI' ANCHE PER VOI.

Non fatelo vedere a vostra moglie, questo splendido caminetto, se non siete disposti a sborsare il prezzo qui sopra pubblicato..
Ve lo dico per il vostro bene e perché la mia esperienza mi conferma del fatto che quando ad occhi femminili appare quel "perlage" (che in questo antico camino é finissimo e la fa da padrone..), la donna stessa, anche la più forte e ragionevole, cade in trance e fa le bizze sino a che il marito non l'abbia contentata mettendo mano alla sua borsa..
Oddio, non è che con un simile acquisto lei butterà i soldi dalla finestra (quelli li buttano coloro che comprano cornici moderne fatte stanotte in Cina, valore meno di zero..), questo splendido caminetto io lo sto infatti proponendo ad un prezzo decisamente contenuto e dovuto alla generale crisi economica ancora in atto, il che significa che, in tempi normali, un simile manufatto artistico avrà quotazioni ben più elevate e lei, che oggi rischia di soffrire per le smanie della propria dolce metà, domani si renderà conto di aver fatto un piccolo grande affare!

DESCRIZIONE CAMINETTO: Rispetto ai suoi confratelli "normali" questo caminetto si adorna di una finissima scultura "a perlage" (son quelle "palline" che vedete in ogni dove sulle sue superfici..), ma.. oltre a ciò, EGLI (appellarlo "esso" mi pare offensivo..) ha spessori decisamente più potenti della media di camini similari e di stessa epoca.. Il che non guasta..
Insomma, a me pare un gentiluomo ottocentesco, di grande carattere e forza, ma capace di concedersi anche qualche vezzo nel suo abbigliamento...
Oltre al perlage, infatti, oltre al bel fiore ovale che porta al centro del frontone, oltre alla bella coppia di foglie d'acanto che ne decorano i capitelli, EGLI può vantare una particolare architettura (PER QUESTO VIENE CHIAMATO "ARRONDI", VOCABOLO CHE, LETTERALMENTE, STA PER "ARROTONDATO"), cioè l'aggetto del frontone proprio dinnanzi alla zona del focolare (foyer)...
Alle donne piacciono i gentiluomini seri e ben curati, "gli uomini d'una volta", insomma, e questo Signore può, con validissimi motivi, considerarsi un campione di questa genia!

LUIGI XVI "TROIS FLEURS" IN MARMO BIANCO DI CARRARA, FORTE COSTITUZIONE FISICA CHE NE HA DETERMINATO UNA ALTRETTANTO BELLA CONSERVAZIONE, FINISSIMA QUALITA' DI SCULTURA, PROVENIENZA PARIGI, SCULTURA PIETRASANTINA, EPOCA NAPOLEONE III.

P.S: MOLTO IMPORTANTE E' LA SUA "MISURINA" PERCHE' NELLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI CASI, CAMINETTI CON TANTO CARICO DECORATIVO VENIVANO COMMISSIONATI PER AMBIENTI DI RAPPRESENTANZA, GRANDI SALONI INSOMMA, E BEN POCHE VOLTE ERANO COME IL NOSTRO ESEMPLARE, LARGHI SOLO CM 135!!

CONSIGLIO N° 64 AI MARITI DI ACCOMPAGNO:

Marisa (vostra moglie) e Mario (voi), state aggirandovi nel magazzeno della Artis da ormai un’oretta (ndr: quindi molto oltre le possibilità di resistenza del Mario, il quale può resistere tre ore filate davanti al televisore che manda in onda una partita, anche noiosissima, della Juve, ma dopo venti minuti di “negozio con moglie” è esausto e sta pensando che forse farebbe meglio a chiedere il divorzio..) ed ecco che Marisa sbotta con un “Ascolta, Mario, tra questo camino Bleu Turquin e quello in Bianco Carrara, TU, che preferisci?!” (stava per dire “Tu, che preferiresti?”, ben sapendo che il Mario non ha alcuna possibilità di scelta, ma rapida di mente come solo le femmine sono, decide di non offendere la propria scalcinata metà e di fargli credere che la sua sia una effettiva richiesta di parere).

Mario sente un brivido freddo percorrergli la schiena… “Quello che vuoi tu, tesoro…” balbetta invece di ricercare una risposta che abbia un qualche senso logico…

“Scusa, Mario, ma tu preferisci quello turchino o quello bianco?”

Mario strabuzza gli occhi alla disperata ricerca di una rapida e consistente risposta (la quale, come era accaduto prima, non gli viene neanche a morire..) e dopo qualche interminabile secondo e con fare evidentemente nervoso risponde alla Marisa con un (scelta del tutto casuale e detta senza alcuna convinzione) “…Quello bianco…”.

“Perché?! Cosa c’è che non va in quello turchino?! È l’immediata e rimproverante risposta della dolce sua metà..

Allora il Mario, in un riflesso (pallido, eh..) di residua virilità, risponde alla virago al suo fianco con un.. “Ma se non volevi la mia opinione, perché me l’hai chiesta?!

E TUTTO VA IN MALORA, DI CERTO LA SERATA NON SI CONCLUDERA’ POSITIVAMENTE PER IL MARIO, IL QUALE, INVECE, AVREBBE DOVUTO COMPORTARSI COME DA COPIONE QUI SOTTO, CIOE’ ANDANDO ALL’ATTACCO:

Marisa: “Ascolta, Mario, tra questo camino Bleu Turquin e quello in Bianco Carrara, TU, che preferisci?!”

Mario: “ Tu hai già un’idea, cara?”

Marisa (è presa alla sprovvista, si aspettava la solita inutile quanto casuale preferenza del suo maschietto ed invece viene costretta essa stessa a dare una risposta..): “Ma sì, un’idea ce l’avrei.. Quello turchino si prende bene con le tende che abbiamo in sala ed anche col copridivano di Caleffi che devo ancora spianare, il quale ha i bordi in un velluto dello stesso tono..”

Mario (con affondo conclusivo alla D’Artagnan): “Ottima scelta!! Sarà fantastica la nostra sala con quel caminetto! Mi piaceva anche prima, questo camino, ma adesso che mi hai spiegato questi abbinamenti, mi par d’essermene innamorato!”

QUESTA VERSIONE DI MARIO, STATENE CERTI, PASSERA’ UNA SERATA MERAVIGLIOSA, CON CERTEZZA DI DOPOCENA COME DA TEMPO NON GLI CAPITAVA..



Add to cart