209 CAMINO LUIGI XVI "RAMO D'ULIVO" IN MARMO STATUARIO CARRARA

€ 9.500,00

Larghezza max 144 Altezza max 108 Larghezza bocca 103 Altezza bocca 83 Profondità pianale 38
(Misure bocca controcuore: Larghezza 61 Altezza 59)

PREZZI IMPONIBILI: CAMINO € 9500, CONTROCUORE (PER CHI LO DESIDERASSE) € 1500
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")


OGNI VOLTA CHE SCOPRO CAMINETTI RARI E FASCINOSI COME QUESTO RAMO D'ULIVO IN FANTASTICO STATUARIO CARRARA, OGNI VOLTA, RIPETO, MI PAR D'ESSERE IL CAPITANO ACHAB NEL PRECISO MOMENTO IN CUI VEDE LA "SUA" BALENA BIANCA!!

DOPO UNA RICERCA DURATA ALMENO DUE ANNI (MA SARA' DI PIU', E' CHE IO TENDO A MINIMIZZARE IL TEMPO PASSATO, COME POTESSI, BARANDO, ESORCIZZARLO..), FINALMENTE SONO RIUSCITO A PRENDERLA, ANCH'IO, LA MIA BALENA BIANCA!!

CHE DICO... BIANCA, DOVREI DIRE...LATTEA !!!

A PARTE LE BRUME DOVUTE ALLA NEBBIA CHE EVIDENTEMENTE IN QUESTO PERIODO PARE ESSERE IMPROVVISAMENTE RIAPPARSA NELLA NOSTRA BASSA PADANA, NEBBIA CHE, A DIRE DEL NOSTRO FOTOGRAFO (CHE A CORTO DI SCUSE S'INVENTEREBBE FINANCO LA NEBBIA DI LUGLIO..), HA OFFUSCATO LE IMMAGINI DA EGLI STESSO PRODOTTE, ED A PARTE ANCHE CHE IL NOSTRO RAMO D'ULIVO E' IMPOLVERATO SINO AL MIDOLLO (MA VOGLIO PRESENTARLO COSI', ESATTAMENTE COME L'HO RAPITO IO A QUEL MURO PARIGINO, STAVOLTA NON SGRIDERO' NESSUNO..), IL CAMINO CHE STO PRESENTANDOVI NON E' SOLO UN IMPECCABILE E PERFETTISSIMO RAMO D'ULIVO, MA E' UN RAMO D'ULIVO DI GRANDE QUALITA' SCULTOREA E... UDITE UDITE, SCOLPITO IN UN BLOCCO DI MARMO STATUARIO CARRARA DI PREGEVOLE SCELTA.

VENITELA A VEDERE, LA MIA BALENA LATTEA, VARRA' LA PENA DEL VIAGGIO SINO A NOI.

PROVENIENZA PARIGI, EPOCA 1860-70, PERFETTISSIMA CONSERVAZIONE, OPERA DI UN MAESTRO SCULTORE ITALIANO OPERANTE ALLE PENDICI DEL MONTE AMIATA.

E... VI PREGO... NON VALUTATE QUESTO RARISSIMO ESEMPLARE DAL SUO PREZZO CONTENUTO, ESSO VALE MOLTO DI PIU' DEL PREZZO PROPOSTO, SIA PER LA SUA STORIA, SIA PER IL SUO CARICO SCULTOREO, SIA PER LA SUA NOBILISSIMA E CANDIDA STOFFA. 

NOTE A MARGINE: LO SAPEVATE CHE I MARMI "INVECCHIANO"E COSI' FACENDO MODIFICANO I TONI ORIGINALI?
CAPITA AI MARMI UN POCO QUELLO CHE CAPITA AGLI UMANI, SOLO CHE GLI UMANI INVECCHIANDO CI PERDONO (SALVO I "GASTONI" TIPO GIANNI MORANDI...) MENTRE I MARMI CI GUADAGNANO, ECCOME!!
IN PARTICOLARE AUMENTANO VERTIGINOSAMENTE LA LORO FORTUNA CROMATICA QUEI MARMI CAVATI TRA LA TOSCANA E LA LIGURIA, RICCHI DI ZOLFO, FERRO E ALTRI MINERALI. 
AVVIENE CHE QUEI MINERALI, UNA VOLTA CHE IL MARMO SIA STATO CAVATO E POSTO A CONTATTO CON L'ATMOSFERA (E CON LA SUA, POCA O MOLTA, UMIDITA'..) RISALGANO PER CAPILLARITA'  IL MARMO IN CUI ERANO COSTRETTI..
LA VIA PRINCIPALE E PREFERENZIALE DEL LORO TRAGITTO E' COSTITUITA DALLE VENE DEL MARMO, MA ANCHE CAPITA , SEPPUR CON PIU' LENTEZZA, CHE LA LORO RISALITA AVVENGA NELLE PARTI COMPATTE..
IN QUESTO MODO LE VENE COLORANO DI ORO, LE PARTI BIANCHE DI GIALLO E COSI' VIA..

NEL CASO DI QUESTO CAMINETTO IN STATUARIO CARRARA E' CAPITATO CHE, AL MOMENTO DELLA CAVAZIONE DEL BLOCCO MARMO NECESSARIO PER SCOLPIRLO, LE SUE SUPERFICI APPARISSERO "ALGIDE", BIANCHISSIME COME LA LUCE AL NEON E, SECONDO ME, FORSE UN POCO "FREDDE"..
MA POI IL TEMPO, I DECENNI, I SECOLI, LENTAMENTE HANNO REGALATO ALLE SUE SUPERCI, ATTRAVERSO LA RISALITA DEGLI OSSIDI DELLO ZOLFO E DEL FERRO CONTENUTI NEL MARMO STESSO, UN "CALORE" CROMATICO DOLCE, SOFFICE, DELICATO E CONFORTEVOLE, RASSICURANTE ED.... INESTIMABILE!

Add to cart