013 CAMINO POMPADOUR GALBE' IN PREZIOSO MARMO "BRECHE D'ALEPH"

€ 2.500,00

Largh max 130 Alt max 107 Largh bocca 88 Alt bocca 89 Profondità 36

PREZZO IMPONIBILE € 2500 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")


Se davvero v'interessa un caminetto in questo fascinoso e misterioso quanto prezioso marmo di cava chiusa (DA ALMENO UN SECOLO), vi chiedo lo sforzo di leggere questa scheda, da me tenuta il più stringata possibile..

NOTE SPECIFICHE SUL MARMO 'BRECCIA D'ALEPPO
(Notizie raccolte soprattutto presso il Museo ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)

Pietra ornamentale caratterizzata da un fondo di colore rosso vivo, contenente macchie (clasti) di colore giallo, rossastro, grigio o bruno, aventi forma angolosa e dimensioni assai variabili, da millimetriche a decimetriche.
Pare che la denominazione di Breccia d'Aleppo derivi dalla località di Alet, presso Aix-en-Provence in Francia, in passato ritenuta erroneamente il luogo di provenienza di questo litotipo. Gli scalpellini lo indicavano genericamente con la denominazione di Breccia antica. Provenienza Grecia, località Kiriès. Non si hanno notizie certe sul momento in cui la cavazione di detto marmo sia finita, personalmente la individuo tra la fine dell'ottocento (perché nel corso della mia vita tra gli antichi caminetti ho trovato più d'una volta esemplari riconducibili con certezza a quell'epoca) ed i primi del novecento (mai visto un antico camino novecentesco in Breccia d'Aleppo o Breche d'Alep come la chiamano i francesi, grandi utilizzatori e massimi estimatori di questo marmo).

VENIVA DALLA GRECIA, QUINDI, IL MARMO CON CUI E' STATO REALIZZATO QUESTO CAMINETTO... DALLA GRECIA UNA NAVE PORTAVA UN BLOCCO DI MARMO SINO AL PORTO DI CARRARA.. LI' VENIVA SCARICATO E POI, SU UN CARRO TRAINATO DA CAVALLI O MULI, PORTATO AL LABORATORIO DI SCULTURA CHE AVREBBE, CON QUEL MASSO E SEGUENDO I DISEGNI DI QUELL'ARCHITETTO PARIGINO COSI' PIGNOLO, IL PREZIOSO CAMINETTO CHE STATE OSSERVANDO..

I VARI PEZZI SCOLPITI VENIVANO POI BEN ALLOGGIATI IN CASSE DI LEGNO, ALLETTATTI CON PAGLIA, E RIMESSI SUL CARRO FUNZIONANTE A FORZA ANIMALE, DESTINAZIONE ANCORA IL PORTO DI CARRARA.. DI QUI UNA NAVE PORTAVA QUEI PEZZI AL PORTO FRANCESE PIU' VICINO AL LABORATORIO DELL'ARCHITETTO CHE IL CAMINETTO IN QUESTIONE AVEVA COMMISSIONATO..
ALTRO SCARICO, QUALCHE CENTINAIO DI KM SU UN ALTRO CARRO (AVETE UN'IDEA DEL TEMPO, DELLE FATICHE E DEI COSTI CHE TUTTO CIO' COMPORTAVA?!) E FINALMENTE I VARI PEZZI CHE COMPONEVANO QUEL CAMINETTO VENIVANO IN QUEL LABORATORIO MONTATI TRAMITE "INTERIORA" IN PIETRA REFRATTARIA NATURALE O LATERIZIO ( LE INTERIORA SAREBBERO LA STRUTTURA DEL CAMINETTTO..), IL TUTTO UNITO ATTRAVERSO L'UNICO MASTICE DELL'ANTICHITA', IL GESSO.

MA IL VIAGGIO DI QUESTI GRECI MARMI NON ERA ANCORA FINITO, IL CAMINETTO, INFATTI, DOVEVA RAGGIUINGERE IL CLIENTE CHE LO AVEVA ACQUISTATO (A PARIGI, BRUXELLES O TORINO, CHISSA' MAI..), ED ESSER MESSO A DIMORA NELLA CASA IN CUI NOI LO ABBIAMO POI TROVATO..

TUTTO QUANTO IO PEDISSEQUAMENTE (E MAGARI ANCHE NOIOSAMENTE..) VI HO RACCONTATO SERVE A FARVI CAPIRE UN POCO LA SUA STORIA, I COSTI E LE FATICHE ATTRAVERSO LE QUALI SI E' GIUNTI, NELL'OTTOCENTO, A FAR D'UN LONTANISSIMO "PEZZO DI PIETRA" UNA PICCOLA OPERA ARTISTICA, CHE ORA PUO' ESSER VOSTRA PER UN MILLESIMO DEI COSTI E DELLE FATICHE SOPRA ENUMERATE..
SENZA CONTARE IL FATTO CHE LE SUE PIETRE HANNO UN VALORE INTRINSECO NOTEVOLE (E SEMPRE PIU' IN AUMENTO..) TRATTANDOSI D'UN MARMO LA CUI CAVAZIONE E' FINITA PIU' D'UN SECOLO FA..

QUESTO SPECIFICO CAMINETTO L'ABBIAMO SMONTATO A PARIGI, E' IN OTTIME CONDIZIONI DI CONSERVAZIONE ED E' STATO CERTAMENTE SCOLPITO NELLA SECONDA META' DELL'OTTOCENTO.

Add to cart