027 AG ECCEZIONALE CAMINO LUIGI XV "ROSACES" PROVVISTO DI CONTROCUORE D'ORIGINE IN GHISA D'ARTE

€ 16.500,00

Larghezza max 145 - Altezza max 109 - Larghezza bocca 58 - Altezza bocca 60 - Profondità pianale 44 cm
(Le misure bocca si riferiscono, ovviamente, alla bocca del controcuore.)

PREZZO IMPONIBILE DEL LOTTO COMPOSTO DI CAMINO E CONTROCUORE IN GHISA: € 16.500 COMPRESA CONSEGNA.
QUESTA VENDITA NON E' DIVISIBILE.

QUESTO CAMINO, AL DI LA' DELLA SUA ALTISSIMA QUALITA' SCULTOREA (SENZ'ALTRO OPERA D'UN MAESTRO DI PIETRASANTA O GIU' DI LI') HA UN'ALTRA ED IMPORTANTE CARATTERISTICA:
OGNI SUA PARTE E' STATA DISEGNATA E SCOLPITA SENZA ALCUNA PARSIMONIA, IN OGNI DOVE NON SI E' FATTO MANCARE NULLA A QUESTO CAMINETTO "ROSACES", ESAMINIAMONE INSIEME, SE VI VA, OGNI SUA PARTE:

IL FRONTALE.
Al centro del frontale, dall'alto discende una conchiglia stilizzata a modo fogliaceo e floreale. Detta conchiglia, infatti, nasce (partiamo dall'alto) da un nucleo che è rappresentato da una margherita (doveroso omaggio a Luigi XIV, il Re Sole) e diparte in valve stilizzate a forma di foglie, foglie, per di più, anche baccellate. Il tutto "abbracciato" in una sorta di ovale da due profili "rocaille" (sono parti della sezione della conchiglia più scolpita al mondo, la famosissima "Nautilus". Questi due "abbracci" rocaille, li troviamo anche immediatamente sotto la conchiglia maggiore, a far da paggi a due campanule appese alla scultura (la superiore conchiglia) di cui abbiamo sinora parlato..
Al di fuori di questa centrale scultura, dipartenti da due riccioli posti alla base del frontale, abbiamo un tripudio di foglie, le quali si allargano in parte verso l'esterno basso del frontale, in parte (le più grandi) invece risalgono a far da ulteriore cornice alla scultura centrale del frontale stesso.

I FIANCHI
Normalmente le lastre marmoree laterali al camino sono, appunto, "lastre" di marmo con superficie liscia.. In qualche caso (parliamo di camini con grande carico decorativo) una scanalatura nel marmo disegna un riquadro sui fianchi stessi, una sorta di cornice ad ingentilire una lastra normalmente "abbandonata", come se il camino lo si dovesse visivamente godere solo guardandolo dinnanzi e non ai fianchi..
In questo caso, invece, abbiamo un disegno complesso (con "ronde" centrale) e scolpito non attraverso una semplice "scanalatura" marmorea ma con raffinate gole e controgole, proprie di una qualità scultorea sempre attenta e presente.

LE GAMBE
Beh, qui, nelle gambe di questa fantastica opera scultorea, l'architetto che l'ha disegnata e lo scultore che l'ha messa alla luce, hanno raggiunto livelli davvero elevati.
Anche qui, parto dall'alto per descrivere le Bellezze di questa "gamba".
Immediatamente sotto il pianale vediamo un classico ricciolo.
"Che sarà mai, mi chiederete, a noi pare un semplice ricciolo, eguale a tanti altri"
No, vi sbagliate, qui nulla é eguale a qualcos'altro, fate un giretto a visionare riccioli (nella sezione Luigi XV del nostro sito potrete far confronti a bizzeffe) e vi renderete conto della sua, felice e solida, diversità.
Sotto il ricciolo, la prima sorpresa: La "conchiglietta" sottostante é, SCOLPITA IN SCALA RIDOTTA, la stessa conchiglia posta al centro del frontale, anch'essa costituita da foglie baccellate nascenti dalla corolla di una margherita. Particolare questo, definibile più che "originale", del tutto "unico al mondo".
Sotto questa "conchiglietta", una piccola campanula  si collega con una serie di elementi fogliacei che fanno da tratto di unione tra il capitello e la "coscia" della gamba, elementi architettonici solitamente raccordati tra di loro da un "torello" di marmo, in questo caso bellamente sommerso da ben altro ed artistico "collegamento".
Affascinante ed originale anche la "calzatura" del piede, che vede nascere, da un altro ricciolo di originale forma, un cartiglio di grande forza..

IL SUO CONTROCUORE
Anche quello che normalmente dovrebbe essere un accessorio, e quindi un elemento magari carino ma non "dominante" dal punto di vista estetico, ebbene, anche questo accessorio ha una prerogativa UNICA, che vi sfido a ritrovare, che a mio parere nessuno ha mai visto né posseduto: Nella sua parte alta, una a destra ed una a sinistra, voi vedrete due "rosette" (vi rammento che il nome di questo camino é "Rosaces", che in francese significa "Rosette"), ma non due rosette qualunque, bensì due rosette che girano su loro stesse (come le girandole che da bambini legavamo al manubrio della bicicletta per il piacere di vedere "frullare"), rose paricolari che per i francesi rappresentano la punta della Cometa natalizia, con tutte le significazioni del caso..
Il controcuore è bellissimo, con quel putto alato (un classico e sempre piacevole amorino) e quell'affastellamento fogliaceo e floreale, oltre che originalissimo (non ne vedrete uno eguale (ma neanche uno semplicemente simile) nei 200 controcuori del nostro magazzeno).

ECCO, E' PER I MOTIVI CHE VI HO DESCRITTO QUI SOPRA CHE RITENGO QUESTO ESEMPLARE DI CAMINO DELLA FAMIGLIA DEI "ROSACES" SIA DA CONSIDERARE UNICO AL MONDO.

RITROVAMENTO PARIGINO, EPOCA SCULTURA 1850-60, PERFETTA CONSERVAZIONE.
Add to cart