050 CAMINETTO LUIGI XV IN MARMO SARRANCOLIN VERSAILLES CON CONTROCUORE D'ORIGINE IN GHISA D'ARTE

€ 6.800,00

AVVERTENZA: QUESTO CAMINO E' STATO VENDUTO (MOR) ED E' IN ATTESA DI CANCELLAZIONE DAL SITO.

Larghezza max 129 - Altezza max 109 - Larghezza bocca 56 - Altezza bocca 64 - Profondità pianale 39 cm (le misure della bocca si riferiscono al controcuore).

PREZZO IMPONIBILE LOTTO DI CAMINO E CONTROCUORE € 6800 COMPRESA CONSEGNA.
QUESTA VENDITA NON E' DISGIUNGIBILE.

E' DOVEROSO PREMETTERE SUBITO CHE LE IMMAGINI QUI PUBBLICATE SI RIFERISCONO AD UN CAMINO SOMMARIAMENTE RIPULITO ED AD UN FANTASTICO CONTROCUORE NEPPURE NETTATO DAI TANTI STRATI DI "DUCOTONE" SU DI ESSO APPOSTO DAI SUOI VILLANI ULTIMI PROPRIETARI.
AVEVO FRETTA DI MOSTRARVELO, E DI GODERMELO.

ALTRA DOVEROSA PREMESSA: IL CAMINO E' FANTASTICO ANCH'ESSO MA STAVOLTA IL CONTROCUORE NON E' UN ATTORE SECONDARIO, UNA SORTA DI "SPALLA", BENSI' UN COMPRIMARIO DELLA SCENA CHE ANDIAMO AD ILLUSTRARVI.


Partiamo dal caminetto,
e diciamo subito che la sua forma, solo apparentemente simile a quella di tanti altri "Pompadour" (sottofamiglia di appartenenza), reca reminiscenza stilistiche Luigi XIV, sia nella forma ad arco del frontale, sia nell'aggetto del frontale stesso.
In sostanza, nel mare magnum (e per me carinissimo) dei camini Pompadour, uno su mille ha questa, elegantissima, architettura Luigi XIV.
Ma la caratteristica secondo me più importante di questa marmorea cornice è, proprio, il suo marmo..
Più che "nobile" potremmo definirlo "reale" perché dovete sapere che il Re Sole, innamorato perso di questo marmo, convocò gli architetti che avrebbero dovuto curare la sua casetta di campagna (mi riferisco alla reggia di Versailles) ed impose loro di servirsi, per quanto concerneva le suppellettili in marmo ed in particolare i camini, soprattutto del marmo Sarrancolin.
Da quel giorno questo marmo aggiunse al proprio nome l'appendice Versailles così divenendo "Sarrancolin Versailles".
Il bello è che se gli aggettivi "nobile" e "reale" affibbiati da me a questo fantastico marmo possono apparire esagerazioni da venditore, ebbene, ora vi stupirò con un aggettivo ancor più importante, affermo infatti che il Sarrancolin può considerarsi un marmo.."miracoloso" visto che viene cavato a pochissimi km (credo siano quattro in tutto) dalla grotta di Lourdes.

Quel particolarissimo colore rosso così delicato e diverso da altri marmorei rossi, un tono "aragosta" mischiato a qualche traccia di giallo, anch'esso per nulla sfacciato, ha fatto innamorare Luigi XIV e farà innamorare anche voi se solo avrete la possibilità di vederlo de visu e non per il tramite di immagini fotografiche.

Ma andiamo al suo controcuore, DEL TUTTO DEDICATO AL TEMA DELL'AMORE, ATTENZIONE, TEMA SVILUPPATO IN OGNI SUA SFACCETTATURA.

Cominciamo dall'alto: Una coppia di colombi sta tubando..
Più amore di così!
Siamo, potremmo dire, "al bacio", chi non ricorda il primo bacio?
In quel momento l'AMORE ti solleva da terra e ti senti il Padrone del mondo.
Stavo per scrivere.."Poi ti sposi e cadi, rovinosamente, a terra!!" ma non lo scrivo, voglio conservare il ricordo del primo bacio e, di conseguenza, del primo AMORE, PURISSIMO, CELESTIALE, STILNOVESCO.

Sempre nella parte alta, sia al lato sinistro che al destro, due immancabili "Nodi d'AMORE" sostengono altrettanti "festoni Versailles" (sono gli stessi festoni floreali che, dorati ad oro zecchino, compaiono sulle splendide inferriate e nei cancelli della suddetta Reggia.
Tutti conosciamo il significato di questo nodo: L'AMORE FAMIGLIARE, FILIALE, MARITALE, insomma un sentimento che sa di purezza, di sacri legami e così via..

Scendiamo ora sotto i colombi e, cercando di non disturbarli, osserviamo bene quanti simbolismi (per lo più birichini) si affastellano in quell'ornato cartiglio..
Sotto tutte le altre figure vediamo l'arco di Cupido..
Sin qui siamo ancora nell'ambito del consentito, AMORE NASCE DALL'INNAMORAMENTO..

Immediatamente sopra l'arco, una Fiaccola accesa...
E la fiaccola, non mi duole dirlo perché non son bacchettone e spero che l'affermazione che andrò a fare non turbi l'eventuale acquirente, la fiaccola, dicevo, significa esplicitamente, LA PASSIONE AMOROSA O, SE PREFERITE, L'AMORE CARNALE.
E qui, siamo già in odore di peccato.

E sopra la fiaccola, la faretra, ricolma di frecce.
Embé, direte voi..
Embé un corno.
Ma lo sapete qual sia il significato nascosto della faretra?
Ufficialmente significherebbe "Fertilità", ma si capisce che è una attribuzione forzata..
Tanto più che questa faretra, da cui dovrebbero eruttare i frutti di tanta fertilità, è ricolma di frecce, anzi "ingombra" di frecce..
La Verità è un'altra, e molto più scottante:
La faretra rappresenta il sesso femminile,
o, se preferite, la "fodera" per eccellenza, in parole povere e per dirla tutta, l'organo sessuale femminile, la Vagina.
E le frecce ivi contenute (peraltro in buon numero), le frecce che questa "Fodera" penetrano, secondo voi cosa rappresentano?!
Sconvolti da tanta scoperta?!
Non dovreste esserne sconvolti né scandalizzati, in fondo la F...aretra é il motore (meglio sarebbe dire  la motrice) del globo terracqueo, per la F...aretra si son fatte, si fanno e si faranno Pazzie, financo Guerre (Omero docet).

Non è difficile imbattersi (posta su mobili, specchiere, statue, dipinti etc..) in codesta coppia di simboli non fosse per il fatto che la Passione amorosa e la Vagina sono assolutamente complementari tra loro, non potendo vivere in solitudine, ma qui, abbiamo addirittura un terzo incomodo, rarissimo e conosciuto solo ai "vecchi" del settore, la Maschera.
La Maschera è posta sul trittico (di arco, fiaccola e faretra) e lo domina, lo controlla, lo sovrasta.
La maschera rappresenta quanto di noi stessi non è evidente agli altri, cioè la più parte di noi.
La maschera è un comodo riparo ed un efficace strumento, contraffa' la realtà, impedisce agli altri di vedere il demone che c'è in noi, e permette a noi di essere quello che gli altri vorrebbero che fossimo e non siamo.
E la Maschera, in specie in fatti d'Eros, la fa da Padrona, da sempre.

PROVENIENZA PARIGI, PERFETTA CONSERVAZIONE, OGGETTO D'ARTE RARISSIMO E MAGNILOQUENTE COME POCHI.
AVEVO DIMENTICATO ADDIRITTURA IL PERIODO DI APPARTENENZA DI QUESTA FANTASTICA COPPIA DI OGGETTI D'ARTE E DI ARTIGIANATO, LA QUALE E' LA SECONDA META' DELL'OTTOCENTO.

 
















Add to cart