023 GRANDE CAMINO LUIGI XV "PIED GALBÉ" IN UN MARMO DI CARRARA PARTICOLARMENTE CANDIDO

€ 2.900,00

Larghezza max 140 - Altezza max 105,5 - Larghezza bocca 99,5 - Altezza bocca 88 - Profondità pianale 36 cm.

PREZZO IMPONIBILE € 2900 COMPRESA CONSEGNA.
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")

Siete genovesi e come da tradizione vorreste la botte piena e la moglie ubriaca?!
(insomma, vorreste spender poco ed aver molto?!)

Avete un ambiente grande e vi serve un caminetto più "sul grande" che non "sul piccolo"?

Non è facile risolvere questo problema, in quanto i camini "grandi" sono in genere anche molto ricchi di ornato scultoreo e quindi molto costosi…

Il mio consiglio è di fare come il signor Mario Colombo (si chiama Colombo, se non è genovese lui..), noto industriale dell’abbigliamento internazionale (Colmar, Lacoste etc..), il quale, fotografato nella sua dimora parigina dalla più prestigiosa rivista d'arredo al mondo, si fa effigiare col gomito posato sul pianale di un camino identico a questo, un classico ed intramontabile Pompadour Galbé..

Ecco, a me questo monsieur Colombo è simpatico perché, magari, poteva comprarsi un camino da un milione di euro (come avrebbero fatto tanti altri suoi colleghi industriali per far sfoggio di ricchezza) ed invece, dimostrando modestia innata e sicuro Buon Gusto, ha preferito questo modello di leggero barocco ottocentesco..

Detto caminetto ha nel nostro sito un prezzo pubblicato inferiore agli € 3000 (compreso il trasporto, eh..).....se siete davvero genovesi (di nascita o di spirito non importa..) qualcosina in sconto riuscirete ad ottenerlo... insomma, alla fine questo antico caminetto vi costerà meno del più povero camino di industriale produzione, ed in più potrete dire agli amici di possedere lo stesso camino di "monsieur Lacoste".. 
Meditate, gente, meditate. 

Un camino Pompadour Galbé di questa misura lo si trova una volta ogni morte di papa, e poiché mi sa che il nostro buon Francesco sia più vivo e vegeto che mai, semmai siete tra i genovesi di cui parlo sopra, affrettatevi alla compera, sarà davvero un grande ed irripetibile affare per voi!

Provenienza Parigi, scultura pietrasantina (quindi italianissima), epoca seconda metà dell’Ottocento, ottima conservazione, misura media ed adattabilissima a qualunque ambiente.

ECOLOGIA E CAMINETTI ANTICHI
Si fa un gran parlare di problemi di ecologia, della necessità di mantenere una qualche armonia ambientale prima d'incorrere nel disastro totale, ebbene, anche la scelta d'un caminetto antico in luogo d'uno di moderna industriale produzione può dare il suo piccolo contributo a questa causa. 
Perché, vi chiederete?
Ma perché un caminetto antico è fatto d'un marmo o d'una pietra che sono già state cavate, e non necessita quindi di materiali di nuova estrazione.. Le nostre Alpi Apuane, già così dissestate da millenni di cavazione, non hanno certo bisogno di altri sfregi, e così per tutte quelle situazioni estrattive in ogni parte del mondo, selvaggiamente (specie nei paesi cosiddetti "emergenti"..) deturpate nel loro aspetto e nella loro morfologia con le inevitabili idrogeologiche conseguenze.
Un altro punto "ecologico"a favore dell'antico caminetto sta nel fatto che i caminetti antichi venivano assemblati con materiali del tutto naturali (in particolare con gesso) e non con mastici plastici o siliconici come accade oggi. La loro scultura, poi, era del tutto manuale, e non produceva quei liquami di scarto che le moderne macchine sputano ad ogni pezzo e che poi, magari, ci ritroviamo gettate abusivamente in mare od in qualche cava dismessa dato l'alto costo del loro smaltimento di legge..

Meditate gente, meditate..

Add to cart