301 PREZIOSO "BOUDIN" IN MARMO NERO DEL BELGIO

€ 5.400,00

Larghezza max 145 - Altezza max 110,5 - Larghezza bocca 108 - Altezza bocca 91 - Profondità pianale 40
(Misure bocca controcuore: Larghezza 65 - Altezza 64)


PREZZI IMPONIBILI:
- CAMINO € 5400
- CONTROCUORE (PER CHI LO DESIDERASSE) € 1400
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")


Perché nel titolo di questa scheda ho definito "prezioso" questo caminetto, in fondo di disegno "semplice"?
Beh, per due motivi che qui sotto elencherò:

A) Il primo é che oggi un Luigi XIV in Nero Belgio é raro come una mosca bianca, e questo già basterebbe... Sappiate che per trovare qualche camino in questa affascinante nera materia, io percorro 3000 km al mese (andata e ritorno da Liegi, luogo nel quale ho un formidabile raccoglitore che ha solo un difetto, l'età di Matusalemme, ed io tremo al pensiero che prima o poi mi lascerà solo in questa sempre più difficile ricerca).

B) Il secondo ed importantissimo motivo e' …. "tecnico".. infatti, la quasi totalità dei camini in marmo Nero Belgio ha qualche problema.. detto marmo, pur meraviglioso di colore e foriero di magiche atmosfere, é terribilmente "delicato" (nel senso della resistenza a rotture) e risente degli eventuali assestamenti del fabbricato in cui viene posto.. sarebbe meglio dire "risentiva", visto che oggi la qualità strutturale é decisamente migliorata, ma voi dovete far conto che questo specifico esemplare di caminetto era posizionato su solai con orditura in legno, e magari in fabbricati di grande peso, visti gli spessori dei muri dell'epoca, e così capitava che, ad un minimo assestamento, anche al movimento più impercettibile, una lastra del suo marmo sussurrasse.."tac!!", così fessurandosi.. e quando poi si va a smontarlo, invece di un pezzo, in mano te ne ritrovi tre o quattro..
Ecco, questo esemplare e' del tutto integro, per questo ha diritto di fregiarsi, a testa altissima, del titolo di "prezioso".

Comprare un camino Nero che più nero non si può rappresenta un vero e proprio "colpo di vita", dico sempre ai miei clienti...
Sarebbe più giusto dire "alle mie clienti", quando mai, infatti, un maschietto ha voce in capitolo nella scelta d'un caminetto?
Il maschio del genere umano quando é in compagnia della sua femmina perde ogni connotato di virilità, quella la sfodera in occasioni particolari e limitate:
1) Quando é al bar con gli amici. Lì diventa un leone, si gonfia e si pavoneggia di chissà quali virilissime imprese..
2) Quando e' vicino ad altra (ed in genere più giovane) femmina. Allora assume l'aspetto (tenta di assumere l'aspetto..) de "l'uomo che non deve chiedere mai"...
3) Sul posto di lavoro.. Ai suoi colleghi dice che "a casa mia comando io..", ma non lo dice a tutti, solo a quelli che casa sua non la frequentano mai..

Vabbe', che stavamo dicendo? Ah, "possedere un caminetto così e' un colpo di vita" dico alle clienti che vorrebbero acquistare un camino in Nero del Belgio ma sono un poco trattenute dal farlo timorose che il "nero" sia troppo impegnativo verso il resto dell'arredamento..

Ai mariti, invece, che vedo disperati per il suo costo, dico un'altra frasetta magica.. "E' un investimento, tutti lo cercano un caminetto in questo fascinoso marmo, meno di 10 anni fa costava la metà e tra 5 anni costerà il doppio".. così li rinfranco un poco..

A voi donne qui dico che un caminetto del genere ha personalità da vendere e che le vostre amiche vi invidieranno nei secoli a venire, sia per la bellezza intrinseca di questo manufatto, sia per il coraggio che avete dimostrato nel farlo re e padrone del vostro salone, coraggio che a loro é mancato..

In ogni caso, semmai desideraste il caminetto più "alla moda" in ogni parte del globo terraqueo, affrettatevi, in questo momento ne ho qualche esemplare (3 o 4 su 600..), ma spesso rimango senza per parecchi mesi..

Della patina di questo esemplare ritengo inutile parlare, quella la si vede anche dalle modeste immagini del nostro sito, la sua età è vicina al periodo di metà Ottocento, della sua ottima conservazione ho parlato sopra, mi rimane solo di dire che la sua provenienza (nel senso del luogo di ritrovamento) è parigina mentre la sua scultura è molto probabilmente stata eseguita in un laboratorio della Costa Azzurra (Nizza o Marsiglia).

Add to cart