401 LILLIPUZIANO CAMINETTO "PALMETTES" SCOLPITO IN MARMO BIANCO CARRARA

€ 2.800,00

Larghezza max 110 - Altezza max 105 - Larghezza bocca 69,5 - Altezza bocca 80,5 - Profondità pianale 38 cm

PREZZO IMPONIBILE € 2800 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")


IMPORTANTE PREMESSA:
DI INFERNALI MACCHINETTE FOTOGRAFICHE NON CAPISCO NULLA, ANZI VI CONFESSERO' CHE AL SOLO VEDERNE UNA (PICCOLA O GRANDE, DIGITALE O "DAGHERROTIPA" CHE SIA) HO UN RIGETTO INTERIORE, PURTROPPO IO, CON LE TECNICHE MODERNE NON HO FEELING, IN VITA MIA L'UNICO AGGEGGIO CHE SON RIUSCITO AD USARE PER PRODURRE IMMAGINI SU CARTA E' STATA UNA POLAROID ISTANTANEA.
PERO'..
PERO' STAVOLTA E NONOSTANTE LA MIA CONFESSATA IGNORANZA IN QUESTO CAMPO MI PERMETTO DI FARE UNA CRITICA ALLA PERSONA CHE HA SCATTATO (E POI PUBBLICATO) QUESTA FOTOGRAFIA, LA QUALE PERSONA HA FATTO UN TORTO AL NOSTRO CAMINETTO, ERRORE CHE IO, PER RISPETTO A LUI (AL CAMINETTO) NON AVREI MAI COMMESSO.
CHIARISCO SUBITO L'ARCANO:
LE VEDETE QUEI DUE "COLPI DI LUCE" (NON SO COME CHIAMARLI) AL CENTRO DEL FRONTALE?
FANNO APPARIRE IL MARMO COME ESTREMAMENTE (TROPPO) LUCIDO, NEANCHE FOSSE IL BORDO DEL VOSTRO MODERNO TOP DELLA CUCINA..
EBBENE, QUEI LUCICCHII SONO, APPUNTO E SOLAMENTE, "COLPI DI LUCE" DOVUTI AD UNA BELLA GIORNATA DI ACCECANTE SOLE INONDATA E NON NORMALI RIFLESSI DI UNA ECCESSIVA  LUCIDATURA.
LE SUPERFICI DEL NOSTRO ESEMPLARE SONO INFATTI STATE "TIRATE" A MANO, DA UN OTTOCENTESCO LUCIDATORE PROVVISTO DI PIETRA POMICE IN TRE GRADAZIONI DI DUREZZA, MASSIMA, MEDIA E MINIMA (USATE IN QUEST'ORDINE).
SCUSATE QUESTA PREMESSA MA NON VOLEVO CHE QUALCUNO PENSASSE CHE IL NOSTRO CAMINETTO SIA STATO SORTITO DA INFERNALI MACCHINE MODERNE, MAGARI CON OCCHI A MANDORLA.

PICCOLO (é, tra gli esemplari in bianco marmo, attualmente uno dei più piccoli del mio magazzeno) caminetto Luigi Filippo "Palmettes" (nome derivato dalla sua coppia di foglie di Palma che ne formano i capitelli..) in marmo Bianco di Carrara, ottimo il suo stato di conservazione, patina splendida, provenienza Parigi, epoca 1860/70 circa. 

E forse è il più propriamente classico dei caminetti ottocenteschi, visto che le sue forme sono, ridotte nelle dimensioni, più o meno ricalcate dai camini del Rinascimento italiano, che in qualche modo si cercava di emulare.. 

Prende la sua forma 'rinascimentale dall'appena passato di moda stile Carlo X, stile che in Italia viene anche definito come "Tardo Impero", forse per via del fatto che le sue zampe sono a forma di piede leonino.
POTRETE VEDERE QUALCHE ESEMPLARE DI CARLO X NELLA SEZIONE "CAMINI IMPERO", COSI' CAPIRETE MEGLIO QUANTO STO SCRIVENDO QUI, CHE PARE COMPLICATO A CAPIRSI ANCHE A ME. 
Immaginate questo caminetto con due zampe di leone ai piedi ed avrete un esemplare in stile Tardo Impero.

Dal caminetto Carlo X prende anche (e lo stile Luigi Filippo adotterà questo sistema in ogni suo esemplare..) la classica "ripresa del fumo", quella feritoia, quello spazio vuoto tra le due barre frontali che faceva sì che il fumo eventualmente uscito dal focolare venisse (quando possibile..) preso per i capelli e riportato all'ovile.. 

Caminetto questo che ha avuto buona diffusione in tutta Europa, dal 1840 al 1880 (Inizio periodo Art Nouveau).
Per il 50% è stato costruito in Bianco Carrara, per la rimanente metà in ogni marmo conosciuto e...sconosciuto. 

UNA CURIOSITA': SIETE DI FIRENZE, ROMA O CAPRI E PARIGI O COMUNQUE SIETE DI PASSAGGIO IN QUELLE ZONE?! 

EBBENE, POTRETE AMMIRARE DIVERSI CAMINETTI PALMETTES DAL VIVO ENTRANDO NEGLI HOTEL JK DI QUELLE CITTA'.. 
SE QUESTI CAMINETTI PIACCIONO ALLO STILISTA PROPRIETARIO DI QUESTA CATENA DI HOTELS DI LUSSO (ED AI SUOI ARREDATORI/ARCHITETTI ETC...), QUESTO FATTO E' DA CONSIDERARSI UNA GARANZIA DELLA LORO INTRAMONTABILE BELLEZZA, NO?!

P.S: Vorreste sapere chi é lo stilista proprietario di questa catena di Hotels? Non posso dirvelo, é persona molto riservata e rischierei di perdere un cliente. Facciamo così: Cederò al gossip solo con le persone che verranno a trovarmi nella nostra mostra, OK?

Add to cart