1011 IMPORTANTE (ANCHE FISICAMENTE) CAMINETTO NEOCLASSICO IN LEGNO SCOLPITO E GESSATO

€ 5.600,00

Larghezza max 189.5 - Altezza max 135 - Larghezza bocca 121 - Altezza bocca 107 - Profondità pianale 33.5

PREZZO IMPONIBILE € 5600 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")
Avete presente i grandi e bianchi caminetti lignei che fanno da sottofondo a quasi tutte le comunicazioni di Obama al Globo terracqueo?
Ebbene, quegli esemplari sono parenti stretti del camino che sto presentandovi, con una importantissima differenza di cui ora vado a parlarvi qui sotto:
Lo stilismo del nostro caminetto é quello "giusto", e non perché lo dico io (che potrei essere considerato parte interessata), ma perché lo afferma, senza ombra di dubbio, la Storia dell'arte, la quale ci dice come, dal Rinascimento in poi, lo stilismo europeo (e di conseguenza quello di tutto il mondo occidentale, Inghilterra ed America comprese) sia stato giustamente dominato da quello francese (Ateliers des Arts docent). Provate voi stessi ad elencare tutti i nomi degli stili che conoscete (Luigi XIV, XV e XVI, Impero, Secondo Impero, Luigi Filippo, Direttorio, Reggenza etc.. etc..) e non ne troverete uno che abbia natali differenti dalla terra franca. Al contrario, i caminetti della Casa Bianca hanno uno stilismo, diciamo così, "anglosassone", che quasi sempre era una maldestra scopiazzatura dello stilismo principe.. In effetti, gli inglesi (e mentre ci sono aggiungo anche i tedeschi, loro parenti più o meno stretti nella loro qualità di nordici..), in quanto a buon gusto, non hanno alcuna colpa, l'Arte Decorativa non é nel loro DNA, sia per lo studio dei particolari decorativi, sia per quanto concerne le proporzioni architettoniche..
Un esempio, solo apparentemente banale, per tutti: Guardate bene il capitello del nostro caminetto. E' un capitello corinzio, con tutti i crismi che deve avere un capitello corinzio, quali le foglie d'acanto rovesciate ed un preciso rapporto tra la sua fisica grandezza e quella della colonna di cui essa é decorativa cimasa..
Ora, non appena vedrete Obama alla televisione, in luogo di concentrarvi sulle sue parole, focalizzate le vostra attenzione su quel manufatto bianco che gli sta alle spalle e poi ditemi se le sue proporzioni vi paion giuste (i capitelli dei camini di Obama, ad esempio, sono, come dire, "allampanati", cioè malamente stretti ed alti, e le sue decorazioni, banali e ripetitive, in una parola... elementari).

Vabbé, ora mi accorgo che sto esagerando, ma che volete farci, io proprio quei camini "nordici" non riesco a digerirli e soprattutto mi da molto fastidio che gli inglesi, dopo aver rubacchiato elementi stilistici e decorativi in Francia ed in Italia, se ne siano appropriati coniando anche i nomi dei loro "nuovi stili" mentre erano solo scopiazzature..

TORNANDO A NOI, QUALCHE ELEMENTO DESCRITTIVO DEL NOSTRO CAMINETTO:
E' CERTAMENTE D'EPOCA NAPOLEONE III (PROBABILMENTE 1860-80, PERIODO IN CUI LA FINITURA A GESSO DELLE SUPERFICI LIGNEE ERA MOLTISSIMO IN VOGA).
TUTTO QUI E' SCULTURA SU LEGNO (MI PARE CHE SIA PINO, MA NON HO ANCORA AVUTO IL TEMPO DI ESAMINARLO A FONDO, PER CUI MI RISERVO DI DEFINIRNE CON SICUREZZA L'ESSENZA), NESSUNA PARTE IN STUCCO O GESSO, TUTTO MANUALE ED ARTISTICO INTAGLIO DA PARTE DI UN MAESTRO SCULTORE.
LE SUE SUPERFICI SONO ANCORA QUELLE ORIGINALI, NOI ABBIAMO SOLO EFFETTUATO UNA ACCURATA RIPULITURA E RIPARATO ALCUNE (POCHE) PARTI AMMALORATE.
LA SUA PROVENIENZA E' PARIGINA, COME ANCHE IL SUO PERFETTO STILISMO.
Add to cart