013 OCC LOMBARDO CAMINO DI RECUPERO IN INTERESSANTE QUALITA' DI MARMO VERONESE

€ 1.600,00

Misure camino senza base: Larghezza max 162 - Altezza max 114 - Larghezza bocca 121 - Altezza bocca 98 - Profondità pianale 19
Misure camino con base: Larghezza max 165 - Altezza max 121 - Larghezza bocca 121 Altezza bocca 98 Profondità 25

PREZZO IMPONIBILE E NON SCONTABILE PENA IL NOSTRO FALLIMENTO: € 1600 COMPRESA CONSEGNA
("IMPONIBILE" STA PER "+ IVA 4%, 10% o 22% A SECONDA DEI CASI")

Prima di passare alla descrizione vera e propria di questo caminetto vorrei chiarire che cosa intendevo quando ho scritto nel titolo di questa scheda "Interessante qualità di marmo veronese":
In 41 anni di fantastiche "fatiche" nel mondo dell'antico camino (compresi quelli magari non antichi ma rigorosamente di recupero come questo che vi sto presentando ora) non ho mai visto un marmo "Rosso Verona" (questa la sua famiglia d'appartenenza, anche se, ovviamente, le cave son tante e tutte con particolarità diverse) dai toni tanto omogenei..
Da lontano pare quasi una.. tinta unita..
Avvicinandosi si trovano le classiche inclusioni d'altro colore (in particolare un bellissimo tono giallo) ma molto, come dire, "diluite" ed egualmente distribuite su tutte le superfici.

Fatta questa precisazione "tecnica" (a mio parere importantissima) veniamo al nostro esemplare.
L'abbiamo smontato da una casa del centro storico di Brescia, casa acquistata da un industriale del tondino il quale, convinto dall'archistar di turno (e soprattutto COSTRETTO dalla moglie a far quello che voleva l'archistar), ha sostituito questo dignitosissimo camino anni '60 con un caminetto molto più antico e soprattutto più blasonato.
Poiché a me questo camino piaceva per il suo esser stato realizzato a mano, lucidatura compresa (solo i tagli sono a macchina e non "spuntati"), ho accettato la proposta del ferraiuolo che voleva vendermelo a tutti i costi e, dopo averlo pagato due lire, mi sono accinto a smontarlo.

Il camino é in perfette condizioni di conservazione (vi prego d'intendere alla lettera questa affermazione), segno di una manutenzione (ceratura compresa) continua ed affettuosa da parte dei suoi precedenti proprietari (probabilmente gli stessi che mezzo secolo fa o poco più ordinarono ad un qualche laboratorio di scultura questo camino..).
Stilisticamente possiamo definirlo "Transizione", cioè con tratti barocchi (in particolare la conchiglia al centro del frontale che ci porta dritti verso lo stilismo Luigi XV) ma con una architettura sobria (vicina al più serioso stile Luigi XIV).
Add to cart